Ente Accreditato MIUR

  • Viale San Martino, is. 154 n° 62 - 2° Piano scala B - 98123 Messina
  • 090 6413588 - 3683192166
  • info@webhousemessina.com

IL METODO EDI PER UNA SCUOLA CHE CAMBIA - Come diventare EDUCATORE METODO EDI

IL METODO EDI PER UNA SCUOLA CHE CAMBIA – Come diventare EDUCATORE METODO EDI

CORSO DI ALTA FORMAZIONE

Presente sulla piattaforma SOFIA, accreditato MIUR e acquistabile con carta del docente. ID Corso 59478 Edizione 118168

 IL METODO EDI PER UNA SCUOLA CHE CAMBIA

FORMAZIONE FORMATORI METODO E.D.I.

Educazione Didattica Innovativa

PRESENTAZIONE

  • La WebHouseMessina s.a.s nella qualità di Soggetto Accreditato dal MIUR per la formazione del personale della Scuola ai sensi della direttiva n. 170/2016 in collaborazione Dott.ssa Graziella Arena fondatrice Medodo E.D.I., attivano per l’anno 2022/2023 il Corso di Alta Formazione di Formazione Formatori Metodo E.D.I.
  • Titoli di ammissione – Possono iscriversi i cittadini italiani e stranieri che siano in possesso di uno dei seguenti titoli:
  • Diploma di laurea quadriennale (vecchio ordinamento);
  • Diploma di laurea triennale e/o laurea specialistica / magistrale secondo il DM 509/99 e successivo;
  • Diploma delle Accademie delle Belle Arti, dei Conservatori e dell’ISEF.
  • Titoli equipollenti ai precedenti conseguiti all’estero, preventivamente riconosciuto dalle autorità accademiche.
  • Sono, inoltre, ammessi coloro in possesso di un Diploma di Scuola secondaria superiore o titolo di studio di pari grado conseguito in Italia e all’estero e riconosciuto idoneo dal Consiglio del Corso.
  • Progetto formativo – Il Corso prevede un impegno complessivo di 300 oree comprende lezioni in presenza, webinar live, lavori in gruppi, videoregistrazioni, attività laboratoriali in presenza ed online, dispense, verifiche ed elaborato finale
  • Prova finale – È prevista una verifica di profitto mediante la somministrazione di un test a risposte multiple sulle discipline del Corso ed un Project Work finale per accertare le competenze trasversali acquisite.
  • Il seguente Corso non deve intendersi come abilitante ai metodi trattati, ma come un percorso che pone le basi per la comprensione e applicabilità degli stessi.
  • Le attività proposte riguardano quelle liberamente scelte dai docenti, coerenti con il Piano di formazione della scuola di appartenenza e attestate da un soggetto qualificato dal MIUR, secondo quanto previsto dalla Direttiva 176/2016.
  • La partecipazione dà luogo agli effetti giuridici ed economici previsti dalla normativa vigente(nota MIUR n. 2915 del 15/09/2016). In particolare permette l’esonero dall’insegnamento, fino a 5 giorni all’anno, compatibilmente con le esigenze di servizio, e, per quanto possibile, nel rispetto dell’esigenza di continuità dell’insegnamento. Al termine dell’attività formativa verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
  • La partecipazione ai corsi è finanziabile con la “Carta del docente” prevista dalla L. 107/2015 c.d. “buona scuola”.

DESCRIZIONE

CORSO DI ALTA DI FORMAZIONE aperto a tutti coloro che si occupano e che si dovranno occupare di trasmettere saperi all’infanzia/primaria. Ha due obiettivi quello di rendere noto e condividere un metodo di insegnamento moderno, efficace ed al passo con i tempi e al contempo occuparsi e dare spazio alla “persona” che spesso si trova ad essere sopraffatta dalla figura preminente dell’”insegnante”.

FINALITÀ

Il CORSO DI ALTA FORMAZIONE mira a formare una professionalità altamente specializzata nell’ambito degli studi e delle pratiche pedagogiche del metodo EDI, che sia in grado di impiegare coerentemente le procedure e i principi del metodo. Attraverso questo processo formativo personale si prevede l’elaborazione dell’io, migliorando così il rapporto insegnante con se stesso e l’alunno.

I percorsi personali si dividono in tre parti:

1 fase

Le attività che verranno svolte durante i primi incontri aiuteranno la persona ad esprimersi sgombrando il campo di condizionamenti inibizioni proiezioni e dinamiche personali. La finalità di questi incontri sarà aiutare le persone a ritrovare se stessi e le proprie peculiarità. Le tecniche che si utilizzeranno in questa prima fase sono: Role play, movimento dell’espressione corporea, la scrittura creativa, arte pedagogia e musicale, dinamiche di gruppo, laboratori di creatività e autostima.

2 fase

La seconda fase si prefigge di sviluppare e migliorare le competenze necessarie per affrontare con successo i complessi e i molteplici aspetti della vita scolastica. La finalità di questi incontri sarà: valorizzare la sensibilità e la competenza formativa, creare un clima di lavoro salutare e soddisfacente per l’intera comunità scolastica. Le tecniche che si utilizzeranno in questa seconda fase sono: Role play, drammatizzazione con burattini, problem solving, come sapere ascoltare come farsi ascoltare, le barriere della comunicazione, tecniche per migliorare l’autostima.

3 fase

Applicare quanto appreso: nelle proprie attività professionali e personali, effettuare verifiche esercitandosi con il personale della propria scuola con gli alunni o in alunni, cominciando a pianificare l’uso costante delle abilità apprese nel proprio lavoro.

TEMATICHE

  • Cultura del merito e della qualità degli apprendimenti nel sistema scolastico
  • La Didattica inclusiva
  • CORSO LIM avanzato
  • DAD – CAA – DIDATTICA SENSORIALE
  • Le componenti del METODO EDI
  • DISREGOLAZIONE EMOTIVA E GESTIONE DELLE EMOZIONI NEI BAMBINI
  • Il gioco mirato all’apprendimento
  • LIBRI TATTILI
  • Importanza delle discipline come la storia e la geografia
  • PROGETTO G.I.O.CO. (Gioco Imparo Opero COopero)

MAPPATURA DELLE COMPETENZE ATTESE

  • Acquisire conoscenze, abilità, competenze e strumenti di autonomia e indipendenza;
    • Ideare e far evolvere dispositivi di differenziazione
    • Coinvolgere gli alunni nei loro apprendimenti e nel loro lavoro
    • Lavorare in gruppo
    • Partecipare alla gestione della scuola
    • Informare e coinvolgere i genitori
    • Servirsi delle nuove tecnologie
    • Affrontare i doveri e i dilemmi etici della professione
  • Gestire la propria formazione continua
  • Sviluppare il gusto estetico;
  • Migliorare fiducia e autostima;
  • Saper valutare i risultati prodotti.

DESTINATARI

Docenti asili nido, scuola infanzia, scuola primaria, educatori, insegnanti sostegno, e chiunque sia interessato a formare  insegnanti 0/10, etc.

AMBITO

Inclusione scolastica e sociale – Didattica e metodologie – Innovazione didattica e didattica
digitale – Metodologie e attività laboratoriali – Gli apprendimenti

ATTESTAZIONE

Al termine del percorso viene rilasciato l’attestato di certificazione MIUR delle competenze acquisite, valido per l’aggiornamento professionale, spendibile nell’ambito della formazione obbligatoria docenti (Dir.170/2016), bonus di merito, portfolio docenti e arricchimento CV ed a tutti coloro che sosteranno gli esami l’Attestato di partecipazione al Corso di formazione e aggiornamento in “Le Nuove Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione: Uso didattico della LIM (Lavagna Interattiva Multimediale) Livello Avanzato (200 ore)sulla piattaforma Eirsaf, in automatico riceveranno un ulteriore Attestato valido anche per le GPS (punti 0,5).

MODALITÀ DI EROGAZIONE DELLA DIDATTICA

Il Corso è erogato in modalità BLENDED / MESSINA (sede da stabilire)

RETTA:

IN REGALO: Corso con certificazione LIM EIRSAF (punti 0,5 GPS)

La quota di iscrizione è pari ad € 450,00 (Euro quattrocentocinquanta/00)

  • Pagamento entro 10/02/2023 € 390,00
  • Pagamento entro 28/02/2023 € 410,00
  • Pagamento entro 10/03/2023 € 430,00

La somma versata al momento dell’iscrizione sarà rimborsata solo in caso di mancata attivazione del corso.

Attivazione del corso con un minimo di 10 partecipanti

Inizio corso 13/03/2023 fine corso 30/05/2023

I nostri corsi sono rendicontabili con la CARTA DOCENTE (Legge n. 107/2015) e rientrano nella FORMAZIONE OBBLIGATORIA DOCENTI (Direttiva n. 170 del 21.03.2016)

Durata: 300 ore

INFORMAZIONI

Tutte le informazioni ed i chiarimenti possono essere richiesti presso:

WebHouseMessina sas di Angelina Rizzo & C.

Viale San Martino, 62 – 98123 MESSINA

Telefono 0906413588 – 3683192166

E-mail info@webhousemessina.com

Formatori:

Dott.ssa Graziella Arena

Pedagosista Clinico e Consulente Didattico

Mi occupo da anni di ricerca e sperimentazione nel campo della didattica e sono autrice di un metodo didattico-sperimentale (E.D.I) che utilizzo da tempo con ottimi risultati con i bambini della scuola nella quale opero.

Organizzo personalmente e interamente tutte le lezioni impartite nella Scuola Materna dove insegno. Ho organizzato allestito e realizzato, con grande entusiasmo e divertimento, feste per grandi e bambini per qualsiasi occasione, recite, Presepi Viventi, spettacoli di intrattenimento di vario genere.

Dott.ssa Rossana Bonfiglio

Laureata in psicologia, psicoterapeuta, esperta in psicologia del lavoro. Esperienza pluriennale in ambito scolastico.

Titolare Scuola infanzia paritaria.

Dott.ssa Patrizia Caglioti

docente di lettere e realizzatrice di libri tattili fatti a mano.

La mia passione per i libi tattili nasce dalla voglia di unire la bellezza del libro, materialmente inteso, l’immagine di bambini che girano le pagine di un libro e l’assoluta convinzione del gioco come metodo d’apprendimento.

Ho iniziato a collaborare con la Dott.ssa Graziella Arena perché ho trovato stimolante, utile e divertente trasformare in stoffa le sue idee e dare al bambino, attraverso i libri tattili, un nuovo strumento per imparare.

Dott.ssa  Angela Lenzo

è nata a Piraino (ME) e risiede a Malfa, nell’isola di Salina. Laureata in Filosofia, ha prestato servizio come docente di Storia e Filosofia, Materie Letterarie e Sostegno, in Istituti Scolastici della provincia di Messina e delle Isole Eolie e in tutti i quartieri a rischio della Città dello Stretto, dove ha scoperto realtà al di là di qualsiasi immaginazione e ha valutato l’ipotesi di cambiare lavoro. Ma, ascoltando i bisogni e le richieste degli alunni, ha provato a scommette sulla possibilità di trasformare le difficoltà in opportunità di cambiamento e innovazione, appassionandosi alla didattica e dedicando la vita alla ricerca e alla sperimentazione.

Ha ideato il Progetto G.I.O.CO. (Gioco, Imparo Opero COopero), un metodo educativo e didattico inclusivo e metacognitivo, e, ispirandosi a don Milani, lo ha sviluppato coinvolgendo gli alunni e attuandolo con la sua pedagogia della indispensabilità, attraverso forme di didattica solidale capaci di valorizzare potenzialità e limiti di ciascuno per il progresso di tutti, favorendo la reale inclusione e l’adeguamento dei compiti ai bisogni personali, la sperimentazione del benessere derivante dalla pratica della cooperazione, la scoperta del piacere dell’apprendimento-servizio, la gioia dell’agire etico e solidale e della ricerca del Bene Comune.

Ha fatto volontariato soprattutto in Oratori e Centri di Aggregazione Giovanile, trovando l’incoraggiamento, la collaborazione e il sostegno degli stessi alunni e dei genitori, dei colleghi e dei dirigenti, di autorevoli rappresentanti del Ministero della Pubblica Istruzione, del Consiglio Scolastico Provinciale, della Caritas Diocesana, di Istituzioni Scolastiche, Politiche e Religiose, Fondazioni, Enti Pubblici, Associazioni Private e di Volontariato per la realizzazione di progetti di sperimentazione, di prevenzione del disagio giovanile e di contrasto e lotta alla dispersione scolastica, alle ludopatie e alla devianza.

È stata supervisore alla Scuola Interuniversitaria Siciliana di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario (SISSIS) dell’Università di Messina e ha svolto una intensa attività di formazione a livello locale e nazionale. Ha collaborato con l’Editrice La Scuola, l’Associazione Pedagogica Italiana, la Libera Università della Terza Età di Milazzo e attualmente collabora con la Fondazione MeSSinA per la realizzazione del progetto culturale e sociale Le querce di Mamre, avviato nell’isola di Salina.

Ha pubblicato Play and Learn (1998), Le filastrocche ritrovate ( 2002), IncrociAmo, Il cruciverba, uso didattico e tecnica di costruzione, L’inventaparole, Tessere Multiuso, Facciamo tombola, Tempo di bingo e Il gioco infinito (2006), diversi articoli nel Bollettino dell’Associazione Pedagogica Italiana e contributi in volumi collettanei (Il piacere di fare e di giocare, in Dalle ‘Indicazioni’ alla scuola, Linee di sviluppo didattico (2004), Progetto G.I.O.CO. in Ludicità operatività e cooperazione a scuola, Idee, percorsi e buone prassi (2005), Le emergenze educative e didattiche come opportunità per diventare protagonisti, in Protagonismo a scuola: Studenti Genitori Docenti (2012). In fase di pubblicazione: CreativaMente, Progetto G.IO.CO.(Gioco, Imparo Opero COopero), Dal bisogno atavico del gioco il metodo sperimentato per una scuola inclusiva e vitale, Editrice Pensa Multimedia, ISBN volume 978-88-6760-869-0.

Dott.ssa Teresa Timpano

Attrice, docente di recitazione e dizione, direttore artistico Scena Nuda

Dopo la Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie conseguita a Reggio Calabria, nel 2006 si diploma, conseguendo la qualifica di attrice, presso l’Accademia D’Arte drammatica Nico Pepe di Udine. Si specializza con la qualifica di “Attore Europeo tra teatro, danza e musica” presso Teatro Due -Teatro Stabile di Parma. Lavora stabilmente come Attrice dal 2010 al 2013 presso Teatro Due Teatro Stabile di Parma. Nel 2006 fonda La Compagnia teatrale Scena Nuda, dal 2010 riconosciuta dalla Regione Calabria e dal 2021 dal MiC come Compagnia professionale. Lavora con vari Maestri e registi di fama internazionale, in teatri Italiani. Dirige dal 2012 la Residenza/Teatro triennale Multidisciplinare (Regione Calabria POR fesr 2007/2013+ MIBACT DAL 2015) presso il Teatro Zanotti Bianco di Reggio Calabria. Dirige dal 2012 il festival teatrale nazionale “Miti Contemporanei” evento storicizzato dalla Regione Calabria. Ha vinto e svolto sette progetti PON in scuole pubbliche della Provincia di Reggio Calabria. E’ docente di dizione.  Dal 2017 è docente ospite per il modulo ‘training dell’attore’ presso L’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine (una delle 5 Accademie Nazionali D’Arte Drammatica finanziate dal MIBACT).