Ente Accreditato MIUR

  • Viale San Martino, 62 - 98123 Messina
  • 090 6413588 - 3683192166
  • info@webhousemessina.com

ECP20 – LA PEDAGOGIA DELL’ORIENTAMENTO PERMANENTE: COMUNITÀ EDUCANTI ED INTEGRAZIONE SOCIALE

CORSO BIENNALE DI PERFEZIONAMENTO

LA PEDAGOGIA DELL’ORIENTAMENTO PERMANENTE: COMUNITÀ EDUCANTI ED INTEGRAZIONE SOCIALE

a.s. 2021 – 2022

(ECP20)

Finalità
Nell’ultimo decennio, dal nuovo Rapporto del 2011 dell’Unione Europea sui progressi compiuti nel campo dell’istruzione e della formazione, emerge che i sistemi educativi dei paesi dell’UE abbiano si registrato dei miglioramenti, ma che, soltanto uno dei cinque benchmark fissati per il 2010, sia stato raggiunto. Emerge in particolare che il tasso di dispersione scolastica, rimanga un dato allarmante. Sappiamo, da tempo, come la dispersione scolastica e le politiche di inclusione rappresentino uno dei temi più delicati e complessi del dibattito culturale ed educativo nello scenario della società della conoscenza. Gli stessi paesi dell’UE si sono impegnati a ridurre la media degli abbandoni scolastici a meno del 10% entro il 2020 con l’adozione anche, da parte dei ministri della Pubblica istruzione di una raccomandazione del Consiglio proprio diretto alle politiche per ridurre l’abbandono scolastico. Essi hanno collaborato al fine di scambiarsi buone pratiche e conoscenze sui modi più efficaci per combattere il drop out mediante l’istituzione di un gruppo di lavoro ad hoc che ha avuto il compito di esaminare le buone pratiche in Europa e di fornire, in ultimo, una serie di indicazioni politiche che individuino le condizioni principali per l’attuazione di un approccio globale al fenomeno nonché la messo a punto di un pacchetto europeo di strumenti per le scuole. Pertanto, alla luce di questa nuova emergenza non solo educativa ma anche sociale, il corso di perfezionamento biennale, fornisce informazioni utili circa gli interventi possibili anche e soprattutto nell’ambito della pedagogia, che siano finalizzati all’educazione permanente mediante, da un lato l’orientamento dei docenti ad un approccio multidimensionale nella comprensione del fenomeno leggendolo nelle più ampie prospettive giuridico- sociologiche, dall’altro offrendo gli strumenti indispensabili all’acquisizione di competenze per una efficace didattica integrativa e innovativa improntata sui sistemi di orientamento scolastico e professionale, sulla flessibilità curriculare, sulla diversificazione dell’insegnamento, sulle programmazioni individualizzate degli interventi e sull’introduzione di processi integrativi di alternanza scuolalavoro.

Punteggio
Valutabile secondo la normativa vigente

Contenuti generali
Soprattutto negli ultimi anni, nei servizi educativi, si parla molto di responsabilità educante, sia da parte di
educatrici/educatori e insegnanti, sia da parte dei genitori. Con essa, si vuole intendere, una responsabilità condivisa nell’era della transizione educativa, in cui tutte le agenzie educative sono chiamate a ripensare i modelli educativi fino a ieri predominanti. Pertanto, seppure a vario titolo, gli attori chiamati a ricoprire un ruolo fondamentale in questa transizione, sono fondamentalmente due e complementari, nel senso che hanno competenze differenti, ma ugualmente indispensabili: da un lato la famiglia con il suo sapere pragmatico derivante dall’esperienza quotidiana, dal rapporto generativo, affettivo ed educativo sviluppato con i propri figli, dall’altro, i professionisti nei servizi educativi con il loro sapere allo stesso tempo pragmatico.
In particolare, l’intervento educativo, qui richiamato, è al fenomeno della dispersione scolastica, a scuola. Essa è da
intendersi come la mancata, incompleta o irregolare fruizione dei servizi dell’istruzione da parte dei giovani in età
scolare. Abbiamo già accennato alle caratteristiche di complessità del fenomeno e alle sue molte sfaccettature, cause ed effetti anche lontani nel tempo e difficilmente misurabili nella loro interezza. La dispersione, infatti, può avvenire a diversi stadi del percorso scolastico e può consistere nell’abbandono, nell’uscita precoce dal sistema formativo, nell’assenteismo, nella frequenza passiva o nell’accumulo di lacune che possono inficiare le prospettive di crescita culturale e professionale. A fare luce su alcune di queste disuguaglianze ci sono i dati diffusi dal MIUR, secondo cui a lasciare la scuola media e superiore siano soprattutto i maschi, gli alunni stranieri, i residenti nel Mezzogiorno e coloro che siano in ritardo scolastico. Pertanto, il perfezionamento, ivi proposto, punta a fornire nozioni utili, ai docenti, del fenomeno nonché le maggiori strategie di prevenzione sia dal punto di vista normativo che pedagogico e gli strumenti utili all’intervento.

Le tematiche
• Il nuovo scenario europeo: Strategie globali di prevenzione, intervento e misure di compensazione
• Formare alla complessità: il ruolo della pedagogia scolastica e dei processi di apprendimento
• Capacità e competenze innovative per le sfide globali
• Approfondimenti statistici sulle problematiche sociali e culturali nel fenomeno della dispersione scolastica
• Pedagogia integrativa e didattica innovativa per il contrasto della Drop out
• Dispersione Scolastica Implicita e dispersione Esplicita: buone pratiche contro l’abbandono scolastico
• Orientamento formativo e professionale e prevenzione per il contrasto alla dispersione scolastica
• Educational contexts and distance teaching: per un’educazione di qualità, equa ed inclusiva per tutti.

Ordinamento didattico

 

Modalità di erogazione della didattica

Il Corso è erogato in modalità on-line attraverso l’utilizzo della “Piattaforma e-learning” che, oltre a mettere a disposizione la propria piattaforma e-Learning, svolge l’attività di orientamento e di supporto tutoriale.

Retta

La quota di iscrizione è pari ad € 700,00 (Euro Settecento/00)

Il pagamento può essere effettuato in un’unica soluzione (euro 700,00) o in due rate alle scadenze di seguito indicate:

  • I rata, pari a € 350,00 al momento dell’iscrizione
  • II rata, pari a € 350,00 entro 60 giorni dall’iscrizione.

Modalità e termini di iscrizione

L’iscrizione al Corso dovrà essere corredata della seguente documentazione:

  • domanda di immatricolazione debitamente compilata (il modello è scaricabile dal sito www.webhousemessina.com oppure richiesto presso la segreteria WebHouseMessina)
  • ricevuta di avvenuto pagamento;
  • fotocopia di un valido documento di riconoscimento;
  • fotocopia del codice fiscale
  • n. 1 foto formato tessera
  • autocertificazione dei titoli posseduti o copia degli stessi.

Le immatricolazioni e le iscrizioni sono aperte tutto l’anno.

Trattamento dei dati personali

I dati personali e sensibili saranno custoditi e trattati con la riservatezza prevista dal decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e successive modifiche.

Informazioni

Tutte le informazioni ed i chiarimenti possono essere richiesti presso:

WebHouseMessina sas di Angelina Rizzo & C.

Viale San Martino, 62 – isol 154 2° Piano scala B

98123 Messina

TEL. 090 6413588 – 368 3192166

info@webhousemessina.com

0

webhousemessina