Ente Accreditato MIUR

  • Viale San Martino, 62 - 98123 Messina
  • 090 6413588 - 3683192166
  • info@webhousemessina.com

DOCENTI: Concorso - TFA Sostegno - Terza Fascia

DOCENTI: Concorso – TFA Sostegno – Terza Fascia

Concorso Docenti 2020 – Requisiti:

Gruppo Studio Concorso Docenti

Concorso straordinario secondaria I e II grado

24.000 posti a disposizione per il ruolo in tre anni (o forse più).

Requisiti accesso

  • titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso
  •  tre annualità di servizio anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2008/09 e l’anno scolastico 2019/20 su posto comune o di sostegno
  • almeno un anno di servizio deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre

Il titolo di studio di accesso per gli ITP è il diploma (+ naturalmente tutti gli altri requisiti di accesso).

Per accedere al concorso per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione.

Valido il servizio misto (paritaria + statale)

Emendamenti approvati

  • docenti con servizio nei percorsi di Istruzione e formazione professionale (IeFP) possono partecipare a fini abilitanti
  • docenti con servizio nei progetti regionali
  • docenti con servizio misto (ed. due anni statale e uno paritaria) possono partecipare a fini abilitanti
  • arco temporale in cui aver maturato il requisito diventa dal 2008/09 al 2019/20
  • i docenti con requisito “180X2” potranno partecipare con riserva al concorso straordinario (la terza annualità deve essere raggiunta nel 2019/20)
  • corsisti TFA sostegno IV ciclo possono partecipare con riserva alla procedura su sostegno fino ad acquisizione del titolo

Sostegno senza titolo 

Approvato l’emendamento “Il servizio svolto su posto di sostegno in assenza di specializzazione è considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura concorsuale per la classe di concorso.”

Concorso ordinario secondaria I e II grado

I posti saranno circa 24.000 mila per il concorso ordinario- da suddividere tra posto comune e sostegno,

Posti comuni:

  • abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
  • laurea (magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Controlla classi di concorso a cui puoi accedere con la tua laurea oppure
  • abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente oppure
  • laurea più tre annualità di servizio (anche non continuativo, su posto comune o di sostegno, nel corso degli otto anni scolastici precedenti, entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione. Tale requisito è previsto soltanto in prima applicazione; gli aspiranti che ne sono in possesso potranno partecipare al concorso per una delle classi per le quali hanno un anno di servizio).
    Il requisito “laurea + 3 anni di servizio” è stato cancellato dal Decreto, così come la riserva di posti prevista, in quanto chi ha questo requisito partecipa al concorso straordinario. 

I requisiti 1., 2., 3. restano invece confermati.

Per i posti di insegnante tecnico-pratico (ITP) il requisito richiesto sino al 2024/25 è:

il diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017).

Per i posti di sostegno:

Requisiti già indicati per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP più il titolo di specializzazione su sostegno.

Concorso ordinario infanzia e primaria

Questo concorso è in dirittura d’arrivo, in quanto c’è già il decreto e l’autorizzazione del MEF per 16.959 posti in due anni (2020/21, 2021/22).  Vi è da aggiungere che per i posti di sostegno potranno partecipare con riserva anche i corsisti del TFA IV ciclo.

Requisiti di accesso

Posti comuni

  • laurea in Scienze della formazione primaria oppure
  • diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.
  • analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto dal miur
    Per i posti di sostegno è necessario essere in possesso, oltre ad uno dei titoli suddetti, del titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.

Sono ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito all’estero i titoli di cui alle lettere a) e b) del comma 1 e di cui al comma 2, abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici

TFA Sostegno 2020 – Requisiti:

Preparazione accesso TFA Sostegno

Requisiti di accesso: chiarimenti Miur

Il Miur scrive nella nuova nota inviata alle Università:

“I requisiti di accesso al V° ciclo del percorso di specializzazione sul sostegno per la scuola  secondaria di primo e secondo grado, sono quelli previsti dall’art. 5 comma 1 e 2 del d. lgs. 59/2017,  così come indicato nell’ art. 3 comma 1 lett. b, del D.M. 92/2019, attualmente in vigore”

Art. 5 comma 1 e 2 del Decreto L.vo 59/2017 afferma che possono accedere alla procedura concorsuale per le classi di concorso posto comune

  • abilitazione specifica per la classe di concorso
  • laurea magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica,musicale e coreutica, oppure titolo equipollente ed equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso + 24 CFU  nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche

Non costituisce più titolo di accesso laurea + 3 anni di servizio, in quanto requisito transitorio per l’a.a. 2018/19.

TP: abilitati o con laurea breve + 24 CFU

Per gli ITP l’art. 2 del Decreto legislativo n. 59/2017 afferma

Costituisce titolo di accesso al concorso relativamente ai posti di insegnante tecnico-pratico

  • il possesso dell’abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
  • il possesso congiunto di:
    a) laurea, oppure diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di primo livello, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso +
    b) 24 CFU/CFA  in materie pedagogiche e metodologie didattiche.

Questi sono anche i requisiti di accesso previsti dall’art. 3 del Dm 92/2019

Tale requisito era stato derogato, nell’art. 5 del dm 92/2019, riprendendo l’art. 22 del Decreto l.vo n. 59/2017, secondo il quale gli ITP accedono al concorso con il solo diploma (senza laurea nè 24 CFU) fino al 2024/25.

Terza Fascia Docenti 2020 – Requisiti:

Decreto scuola: riapertura III fascia graduatorie di istituto 2020/21, 2021/22, 2022/23. Requisito d’accesso laurea (o diploma per le classi di concorso della tabella B del DPR 19/2016) +24 CFU in discipline pedagogiche e metodologie didattiche.

Inserimenti graduatorie di istituto

La legge 156/2019 prevede la riapertura ai nuovi inserimenti nella terza fascia delle graduatorie di istituto ove, in base alla legge 107/2015, possono inserirsi soltanto i docenti abilitati, con conseguente inserimento nella II fascia delle stesse graduatorie.

Ricordiamo che l’articolo 1, comma 107, della suddetta legge ha introdotto un’importante novità in merito ai requisiti previsti per l’accesso alle graduatorie di istituto:

A decorrere dall’anno scolastico 2016/2017, l’inserimento nelle graduatorie di circolo e di istituto può avvenire esclusivamente a seguito del conseguimento del titolo di abilitazione.

Il predetto termine è stato poi prorogato dal decreto legge 244/2016, convertito in legge n.19/2017:

All’articolo 1, comma 107, della legge 13 luglio 2015, n. 107, le parole: «2016/2017» sono sostituite dalle seguenti: «2019/2020».

Stando alla normativa sopra riportata, al prossimo aggiornamento, previsto nel corso del 2019/20 per il triennio successivo, potevano inserirsi nelle succitate graduatorie soltanto i docenti abilitati. Tale disposizione è stata ancora derogata con l’emendamento approvato al decreto scuola.

Nuovi inserimenti in III fascia

Con l’emendamento suddetto al prossimo aggiornamento saranno possibili nuovi inserimenti in III fascia. Questo il testo dell’emendamento:

All’articolo 1, comma 107, della legge 13 luglio 2015, n. 107, le parole: «2019/2020» sono sostituite dalle seguenti: «2022/2023» e, alla fine, è aggiunto il seguente periodo: «In occasione dell’aggiornamento previsto nell’anno scolastico 2019/2020, l’inserimento nella terza fascia delle graduatorie per posto comune sulla scuola secondaria è riservato ai soggetti precedentemente inseriti nella predetta terza fascia ovvero ai soggetti in possesso dei titoli di cui all’articolo 5, comma 1, lettera b), e comma 2, lettera b), del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59

Potranno, pertanto, inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto, le seguenti categorie di docenti:

  • docenti già inseriti (potranno far valutare nuovi titoli e servizi, se conseguiti o anche cambiare provincia)
  • docenti in possesso dei titoli previsti dall’articolo 5, comma 1, lettera b), e comma 2, lettera b), del D.lgs. 59/2017.

Laurea + 24 CFU per i nuovi inserimenti

Alla luce del citato emendamento e di quanto previsto dal D.lgs. 59/2017, i docenti, che vorranno inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto (quindi non già inseriti), dovranno essere in possesso di:

  • laurea e 24 CFU nelle discipline antropo-psico- pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche

Certificazioni informatiche: 

EIPASS 1 punto

PEKIT 1 punto 

chiama 090 6413588 esami e certificazione in giornata


Fonte: orizzontescuola.it

webhousemessina